Natale homemade 2# – Uomo

Come promesso ecco la seconda parte dei prodotti natalizi, questa volta declinati in versione unicamente maschile.
nataleuomo

Ho pensato a un pacchetto completo per la rasatura, non è tutto venuto in modo ineccepibile, ma sono piuttosto soddisfatta.
I prodotti sono già stati testati da un uomo, sperando che il parere sia affidabile, sono stati ritenuti validi.

nataleuomo3

Sapone da barba al ghassoul

Sembra un sasso, ma andiamo oltre.
Pare che il ghassoul gonfi il pelo, faccia scorrere meglio la lama sulla pelle e aiuti nella rasatura, quindi ho provato ad aggiungerlo al sapone per testarne l’effetto.
Il sapone è un rilavorato, ho aggiunto troppa acqua, quindi si è ritirato diventando una pietra, volendo si può aggiungere l’argilla a un sapone a freddo, il risultato sarà decisamente migliore di questo.

Sapone homemade rapporto sat/insat 53/47 90
Oleolito di camomilla 5
Ghassoul 5
Oe lavanda

Si può utilizzare anche un buon sapone (provenzali, saponaria), io ho usato una saponetta che facesse molta schiuma, per facilitarne la formazione al passaggio del pennello.
Ho sminuzzato il panetto, coperto d’acqua e lasciato a riposo una notte, il giorno dopo l’ho scaldato a bagnomaria e a scioglimento ho aggiunto l’oleolito e l’argilla. Ho lasciato intiepidire e aggiunto l’olio essenziale, versato nello stampo e sformato dopo un paio di giorni.
L’asciugatura è stata lunga, 10 giorni, utilizzando poca acqua si dovrebbe riuscire a creare qualcosa di più carino di questo.

Lipogel viso idratante antiox

Acqua di lavanda a 100
Xantana 0.1
Glicerina 2
Glicole propilenico 1
Allantoina 0.3
Carbopol Ultrez 21 0.4
Gel sodio jaluronato a triplo peso molecolare 1.5% 2
Pantenolo 0.7
Lavacamolendula 0.5
Tocoferolo 0.3
Olio di cacao 0.2
Trietrilcitrato 0.5
Phenonip 0.5
Q10 0.5
Dryflo 0.2
oe. salvia sclarea 1gt
oe rosa 1gt
oe lavandino 2gt
Nanosomi antiox 2
Nanosomi ialuronico 2
Colorante arancione

Il procedimento è lo stesso del lipogel contorno occhi, lenitivo, idratante senza appesantire.
Ho preparato gel e fase grassa, stemperando dryflo e sciogliendo il q10 negli oli.
Ho unito le due fasi e, per ultimi, i nanosomi, mescolando lentamente.

nataleuomo2

Fluido dopobarba lenitivo antiox

Acqua a 100
Idrolato di amamelide 10
Xantana 0.5
Glicerina 2
Glicole propilenico 1
Allantoina 0.3
Niacinamide 2
Pantenolo 1.5
Sodio lattato 2

Abilcare 2
poliglicerile 10-laurato 0.5
Ottiledodecanolo 0.5
Cetiol sensoft 0.5
Squalano 0.5
Olio di cacao 0.5
Trietrilcitrato 0.5
Olio di argan 1.5
Burro di karitè 0.3
Olio rosa mosqueta 1.5
Bisabololo 0.5
Dryflo 0.2
Phenonip 0.5

Sodio jaluronato triplo peso molecolare 1,5% 2
Acquashuttle 1
Nanosomi antiox 3
Nanosomi ialuronico 3
Liposomi AeE 3

Una versione più corposa del gel, emolliente e lenitiva.
La percentuale di grassi è sempre bassa, l’ho studiata per una pelle bisognosa di idratazione, leggermente impura e non più giovanissima.
Si assorbe subito (l’ho provato anch’io ovviamente :3), non unge, non fa sudare.
Ho preparato le due fasi, portando l’acquosa a pH 6 (niacinamide), ho unito le fasi, frullato, unito la fase c solo mescolando.

EDIT 2015 – E’ A TUTTI GLI EFFETTI UN SIERO. Andrebbe un po’ rivisto il sistema di gelificazione per rendere il prodotto più stabile. Già così funziona e regge qualche mese. In caso di leggera separazione basta solo agitare. Sul blog troverete la ricetta di un siero formulato un po’ meglio da cui potrete prendere spunto. Lo trovate su questa pagina

Cera per baffi

Per fare questa cera ho fatto tantissimi tentativi, non veniva mai. Troppo unta, non reggeva la piega, non si lavorava bene. Questa volta mi pare di averci preso e funziona, mantiene i baffi in piega per diverse ore e si lava via decentemente, senza lasciare un unto spaventoso.

Non è un’emulsione, non so neanche bene cosa sia, comunque vi riporto le dosi per 50gr (che dureranno una vita)

cera d’api 11.5
burro di karitè 20
olio di riso 3
tocoferolo 1
pantenolo 0.5
glicerina 2
acqua 10
gomma guar 0.2
proteine della seta 0.5
phenonip 0.5

Ho preparato il gel, scaldando l’acqua e versando a pioggia la gomma. Una volta idratata benissimo ho aggiunto glicerina e pantenolo.
A bagnomaria la fase oleosa con burro, oli e cera, ho riscaldato leggermente la fase acquosa (70°) e versata su quella oleosa, mescolando.
Tolto dal fuoco ho continuato a mescolare fino a intiepidimento, aggiunto proteine, conservante e invasettato.
Non è dura come un cold cream, ma ne riprende il principio, sta in piedi solo per l’abbondante burro di karitè e il leggero effetto emulsionante della cera.
Vanno scelti oli che non irrancidiscono facilmente, quindi no a ricino e lino.
Pantenolo e glicerina sono umettanti, ma omissibili, la gomma guar è fondamentale, crea un film che non ho visto fare ad altri addensanti.

La malefica non è gialla, ma non sono riuscita a correggere le luci, è bianca come sul dito.

Spero vi siano piaciute, non sono le solite ricette, però funzionano e mi sono sembrati regali carini da fare a masculi vari ed eventuali.

Consiglio rasatura al femminile: il balsamo sfrutta lo stesso principio del sapone, gonfia il pelo e permette un passaggio della lama meno invasivo rispetto alla schiuma tradizionale. Provate se vi capita, ne basta una noce per fare una gamba, anche balsami scrausi come lo Splend’Or funzionano benissimo. 

Alla prossima ^_^

Annunci

4 pensieri su “Natale homemade 2# – Uomo

  1. L’aspetto del “sasso” invece è delizioso :) mi piacciono i saponi con un aspetto più grezzo (ma vabè, a me piace anche il sapone nero africano!). Molto belli anche questi tuoi spignatti! ma il glicole propilenico (io non lo uso) si può sostituire con della glicerina?

    • grazie ^_^
      il glicole propilenico si può omettere.
      col senno di poi abbasserei anche il carbomer a 0.3, non c’è niente che lo smonti (il pantenolo a 0.70 non lo smuove). è un gel molto semplice e idrata il minimo indispensabile (è per una persona che di solito non usa niente). se hai la pelle normale o secca e la glicerina non ti lucida si può alzare anche a 3 e riprendere tutti gli attivi del dopobarba tranne il sodio lattato (due gocce ti smontano il gel).

  2. in effetti con la glicerina è amore e odio :) forse meglio alzare un po’ l’acqua e via! tanto sono quantità minime. il sodio lattato è uno dei miei attivi preferiti e io faccio il gel di xantana, quindi sono al sicuro ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...