Soap Session – Cuore di latta

In vena di romanticismo, certo. Ieri era l’equinozio di primavera, non c’entra nulla ok, ma mi sento particolarmente gioconda.

saponecuore2

Ho fatto la questo sapone un paio di mesi fa, non per San Valentino, ma impressionata da questo popò di roba, non sono minimamente paragonabili, i loro sono belli, puliti e precisi. Però spero sia un inizio.
È un sapone per l’uomo di latta, la paraculata, avendo ecceduto un po’ coi colori scuri e poco con il rosa/rosso, è uscita una palette un po’ triste e decadente.

Per 500gr di grassi
Olio di cocco 100gr
Olio d’oliva 75gr
Palma deodorizzato (non kernel) 75gr
Strutto 75gr
Burro di Karitè 50gr
Olio di babassu 50gr
Olio di ricino 25gr
Soda 70.5gr (sconto 6%)
Acqua 175gr
Sodio lattato 60% 5gr
Al nastro:
Olio di mandorle 50gr (già inserito nel calcolo della soda, ne ho prelevati solo 50gr anche se avrebbero dovuto essere 60)
Fragranza Honey Blossom, Oe Arancio 10gr
Biossido di titanio stemperato in poca acqua
Mica viola, fragola, nera, ossido marrone stemperati nell’olio di mandorle

saponecuore3

Ho ottenuto un nastro velocissimo e sbatacchiato la pasta come meglio potevo, non riuscendo a fare il falso imbuto che avrei dovuto fare, comunque il risultato mi piace. Il cerchio scuro non è dovuto a eccessivo calore (e vulcano malefico), ma a una disposizione spartana della pasta. I decori superficiali sono fatti con il fondino oleoso di mica viola pre-stemperata.
I cuori sono ricavati da una colata di sapone con la stessa ricetta a cui ho aggiunto un tuorlo d’uovo al nastro.

saponecuore4

Una grande new entry, la foto della schiuma. D’ora in poi ci sarà una foto su quanto schiuma il sapone, anche per le ricette scrausone. Con i vecchi saponi farò un post riassuntivo, ho cambiato parere su alcuni che ho fatto e un reportage fotografico su bava, schiuma, rilascio colore e odore può aiutare. Dai prossimi saponi peserò anche le fragranze.

saponecuori

Questo fa molta schiuma, durevole e profumata, lascia il profumo sulla pelle per un’ora buona (con una lunga stagionatura perderà molto, ma credo rimarrà più profumato di altri che ho fatto). Fa pochissima bava, si consuma rapidamente, ma può essere dovuto alla poca stagionatura.
Il lattato ha indurito molto il sapone, ma credo l’abbia reso più igroscopico e tendente a squagliarsi se lasciato a lungo sotto l’acqua.

Spero vi sia piaciuto, è un po’ diverso da quelli che faccio solitamente ^_^

Alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...