Mint fresh – Docciaschiuma e docciacrema alla menta

Ciao a tutti!
Rieccomi dopo tre mesi di assenza, un po’ per pigrizia, un po’ per cause di forza maggiore ho deciso di prendermi una pausa dal blog.
Durante l’estate ho avuto modo di testare diversi spignatti, tra questi ci sono i due detergenti che vi proporrò oggi, che mi hanno aiutata a sopportare la caldana di luglio e di queste ultime settimane d’estate.
Il secondo è un po’ fuori tempo massimo, ho deciso di postarlo ugualmente nel caso dovessero protrarsi le temperature di questi ultimi giorni.

DSC00429

Docciaschiuma menta e agrumi
Fase A
Acqua a 100
Saccarosio 20.00
Carbopol Aqua SF-1 3.00
Fase B
Sles 20.00
Lauryl glucoside 5.00
Coco Glucoside & glyceryl oleate 5.00
Cocamidopropyl betaina 10.00
GC-Beta HS (Cocamidopropyl Betaine, Glyceryl Laurate, Sodium Chloride, Aqua) 5
Proteine quaternizzate della seta 1.50
Perlante (GC Pearl – Glycol Distearate (and) Steareth-4) 2.00
Phenonip 0.50
Profumazione qb (circa 15gtt): 1 parte di olio essenziale di menta piperita, 3 parti di mix olio essenziale di limone, litsea citrata, bergamotto, un paio di gocce di vaniglia Glamour Cosmetics.

Ho preparato lo sciroppo di zucchero, aspettato che intiepidisse e aggiunto di Carbopol Aqua SF-1. Ho aggiunto uno ad uno i tensioattivi, mescolando tra un’aggiunta e l’altra, per ultima la betaina.
Ho inserito proteine, perlante e conservante, per ultima la profumazione. Ho mescolato tra un’aggiunta e l’altra e frullato alla fine, le bolle sono sparite in un paio di giorni.

DSC00431

Questo docciaschiuma nasce da un momento di noia totale a luglio, ha un range di tensioattivi abbastanza limitato avendolo prodotto con quelli che utilizzo solitamente per lo shampoo.
Avrei dovuto usare il fruttosio, ma non avendolo ho ripiegato sul saccarosio. In genere lo zucchero da una sensazione più “untuosa” al tatto e un prodotto leggermente più scivoloso, in questo caso il Carbopol sembra avere attenuato questa pecca.
Di solito utilizzo il Carbopol per addensare detergenti che hanno tensioattivi un po’ rognosi (es. sodium cocopolyglucose tartrate, decyl glucoside ecc.), in questo non essendoci niente di smontante al di fuori della profumazione è venuto molto denso.
E’ delicato ma abbastanza lavante, l’ho utilizzato alternato al suo compagno qua sotto per tutta l’estate e non mi ha mai seccato la pelle.
La profumazione è fresca, ho messo due gocce di vaniglia (speziata) per addolcire un po’ gli agrumi, ma non è del tutto percettibile e il risultato è una fragranza agrumata unisex.

Docciacrema menta cocco e lime
Acqua a 100
Glicerina 5
Carbopol Aqua SF1 7 (consiglio di portare a 8)
Sarcosinato 20
Lauryl glucoside 10%
Disodium cocoamphodiacetate 5%
Cocamidopropyl betaine 7
GC-Beta HS (Cocamidopropyl Betaine, Glyceryl Laurate, Sodium Chloride, Aqua) 3
Olio di cocco 12
Phenonip 0.5
Olio di cocco 3
Mentolo 1.5
Fragranza: 9 gtt di fragranza cocco savon Glamour Cosmetics, 5 gtt di olio essenziale di lime, 3gtt di fragranza Zucchero filato.

Questa formula non è mia, l’ho presa dal forum di Lola a questo link, sostituendo lo il sarcosinato allo sles.
Ho mescolato acqua, glicerina, Carbopol e aggiunto tutti i tensioattivi nell’ordine indicato.
La betaina per ultima, sempre prima di inserire olio e fragranza.
Ho unito al bagnoschiuma i primi 12 grammi di olio di cocco, il conservante, frullato, unito i restanti tre grammi di olio di cocco in cui avevo fatto sciogliere il mentolo e la profumazione e frullato nuovamente.
Col senno di poi porterei il Carbopol a 8, il mentolo smolla parecchio, il detergente è leggermente più fluido di come lo vorrei.
Il cocco che ho usato è dolce e delicato, leggermente saponoso, mi ricorda vagamente lo Splend’Or. La fragranza è un po’ sintetica, ma sinceramente non ho ancora trovato un cocco che non mi spari negli anni 80′ quando lo annuso. Non so come possa venire con un’altra fragranza al cocco, ho quelle di Gracefruit e Manske e non le trovo buonissime.

DSC00432

Questo rinfresca parecchio, mi ha salvata nelle due settimane drammatiche a cavallo tra luglio e agosto. Il primo utilizzo è “molto intenso”, stappa il naso :D,  l’effetto gelo dura circa una ventina di minuti.
La persona a cui l’ho fatto provare non apprezza assolutamente l’effetto del mentolo, quindi se non avete mai provato un prodotto del genere vi consiglio di farne 50/100 grammi solo per provare o rischiate di buttare via un detergente.

In definitiva questi due prodotti mi sono piaciuti parecchio, il primo penso di riprodurlo anche in autunno, con il secondo credo ci rivedremo il prossimo anno.

Spero che questi due bagnoschiuma vi siano piaciuti, alla prossima ^_^

Annunci

2 pensieri su “Mint fresh – Docciaschiuma e docciacrema alla menta

  1. Ciao rouge ho scoperto da pochi mesi il tuo blog, bello elegante e sopratutto con tante belle ricette, volevo chiederti con cosa potrei sostituire il gr- beta hs ? Posso ometterlo o aumentare uno dei tensioattivi precedenti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...