Scrub in crema al cioccolato

Ciao a tutti!
Come prima ricetta del 2016 ho pensato di proporvi uno scrub in crema molto semplice che sto usando da parecchio tempo con soddisfazione.
Io non apprezzo tantissimo gli scrub zucchero/sale+olio, li faccio quasi solo quando passo tanto tempo fuori casa e devo tagliare sul bagaglio. Con questo siamo su un altro pianeta, la crema è “burrosa” ma non unta, non lascia residui e rende la pelle molto morbida, cosa che mi permette ogni tanto di saltare la crema corpo.
Lo utilizzo quando mi ricordo, più o meno un paio di volte al mese, quasi sempre dopo il bagnoschiuma, massaggiando la pelle umida e risciacquando.
La ricetta è abbastanza rimaneggiabile, si può alzare l’olio a 20 per avere un effetto più emolliente o ridurlo a 10 per un prodotto più secco.

1

Fase A
Acqua a 100
Sorbitolo in polvere 2
Glicerina 10
Xanthan normale 0,1
Carbopol Ultrez 30 0,3
Fase B
Metilglucosio Sesquistearato 3
Alcool cetilico 1
Olio di riso 15
Fase C
Pomice in polvere 4
Phenonip 0,5
Profumazione 0.7: Fragranza Dark Chocolate Gracefruit, fragranza Oatmeal, milk and honey Gracefruit, fragranza Vaniglia GlamourCosmetics, olio essenziale di arancio dolce.
Colorante viola in gel 2gtt, colorante blu in gel 1gtt

Come si fa?
Ho versato il carbomer a pioggia su 2/3 di acqua fredda e l’ho messo da parte perché reidratasse, la restante acqua l’ho scaldata per preparare la soluzione di sorbitolo e il gel di xantana, stemperando la gomma nella glicerina e versandoci lentamente l’acqua ancora calda.
Dopo aver unito i due gel ho frullato per omogeneizzarli e ho messo la fase acquosa a bagnomaria con la fase grassa. Quando preparo questo scrub ne faccio parecchio e a bagnomaria il gel non si scalda molto bene, quindi la passo un paio di minuti nel microonde, mescolo, misuro la temperatura e procedo con l’emulsione.
Verso metà della fase grassa nella fase acquosa, mescolo e frullo fino a sbiancamento, rimescolo rapidamente e verso la restante fase grassa, rifrullando e rimescolando.
Tampono la crema con qualche goccia di soluzione di soda caustica, misuro il pH e mescolo la crema con una spatola fino a raffreddamento.
Quando la crema è fredda aggiungo fragranza e conservante, copro il becher dove ho emulsionato con la pellicola trasparente e lo metto a riposo per un paio di giorni, mescolando ogni tanto per eliminare eventuali bolle.

2

Ingredienti, sostituzioni e modifiche

Carbopol Ultrez 30: sostituibile con l’Ultrez 21.
Metilglucosio sesquistearato – Alcool cetilico: Per le creme da spalmare utilizzo l’acool cetilico a concentrazioni molto più basse, qua mi piace perché dà una consistenza “burrosa” alla crema. Si può sostituire il sistema emulsionante con un mono-emulsionante (Montanov 68, Olivem 1000 ecc.).
Sorbitolo: ripreso da questa ricetta, si può omettere ma cambia un po’ la sensazione sulla pelle, la crema risulta un po’ meno setosa.
Pomice in polvere: Noccioli vari, ma l’effetto sulla pelle sarà un po’ più spartano e aggressivo. La mia l’ho presa da Gracefruit, è una polvere abbastanza grossolana ma non graffia la pelle come i noccioli. Non vanno bene le sfere di jojoba, non scrubbano quasi nulla.

Spero che la ricetta vi sia piaciuta, alla prossima ^_^

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...